CASA L

luogo

concept

superficie

220 mq

tipologia

residenza 

Il tracciamento sulla carta del segno a ‘L’ della casa ha generato naturalmente la definizione di uno spazio esterno a verde.
La necessità di identificarlo e proteggerlo è stato un passaggio naturale.
Il muro inclinato, a prosecuzione della linea di falda, crea una vera e propria corte a verde, spiata in parte dall'esterno per il degradare dell'altezza del muro stesso.

E' nato così il nostro piccolo forte, una casa inserita in un paesaggio naturale pianeggiante, sviluppata nei suoi spazi interni ed esterni seguendo la geometria pura di una griglia a maglia quadrata che ne controlla i confini e le dimensioni.

prova griglia - maglia 90x90 (FILEminimi

1/2

I due lati della planimetria a L identificano le due zone distinte dell'abitare, lo spazio privato e quello condiviso, separate da un ingresso caratterizzato da un patio verde aperto sulla copertura. 

Il percorso che si genera entrando nella casa lavora su un'asse che dall'ingresso prosegue all'esterno lungo una parete vetrata fino ad incontrare il muro inclinato di confine.
In continuità visiva con lo spazio aperto della corte, il percorso della zona giorno prosegue dal portico esterno della cucina fino ad intercettare perpendicolarmente il percorso privato delle camere. Il continuo traguardare verso l'esterno definisce per entrambi la caratteristica architettonica prevalente.

1/2

Il movimento dentro uno spazio crea percorsi, distanze e rapporti. 

Il progetto di questa casa lavora  su questo ed è proprio una linea sinuosa e continua del percorso che diventa lo scheletro vitale. Un’idea di camminamento che si rapporta con l’esterno in modo sempre diverso e in alcuni punti, quasi a sorpresa, diventa un’appendice da cui si gode a pieno della natura esterna.

1/2

Il sistema dei percorsi principali e dei suoi assi genera volutamente traiettorie tangenti agli spazi di vita della casa, cercando continuità e mai interruzione, circolarità anche nella geometria di uno spazio controllato.